Alessandro Picardi

Direttore delle relazioni istituzionali e internazionali presso Rai

SCENARIO EUROPEO: LA RAI GUARDA AL FUTURO

La Rai è sempre più attiva nel suo posizionamento internazionale. Nel corso del Semestre Europeo si parlerà infatti del Servizio Pubblico Televisivo, una conferenza nella quale si delineeranno le riforme necessarie per il futuro. L’appuntamento, previsto al Maxxi di Roma in data 12 e 13 settembre, cui sta lavorando Alessandro Picardi, direttore delle relazioni istituzionali e internazionali della Rai, sarà introdotto da Giovanna Melandri. La rete pubblica diventa quindi sempre più player europeo.

NASCE IL PORTALE RAINEWS.IT E LA TV DI STATO DIVENTA MEDIA COMPANY

Novità in casa Rai: dal 1° dicembre è attivo il portale Rainews.it, dedicato al mondo dell’informazione. Le tematiche, un tempo soggette al vaglio di tredici redazioni web differenti, saranno ora gestite da un unico canale di riferimento. Questo lancio rientra nel progetto di trasformazione della tv di stato in una media company, con un’attenzione particolare al web per poter attrarre un target sempre più giovanile. Le iniziative per il 2014 prevedono inoltre un riversamento sul digitale delle Teche Rai e la rivisitazione di alcuni canali come Rai 5 (tv del teatro e della performing art), Rai Edu (scienze) e Rai Storia (scienze umane).

ANNA MARIA TARANTOLA: IN RAI PIÙ SPORT, FILM E INNOVAZIONE

Intervenuta al convegno “Il futuro dei servizi pubblici in Europa”, presso il Prix Italia di Torino, Anna Maria Tarantola, Presidente della Rai, ha reso noti i dati emersi da un’indagine tra gli ascoltatori per capire come migliorare la qualità dell’offerta della rete televisiva pubblica.

Gli spettatori chiederebbero più sport, più musica, più cinema, più innovazione e una maggiore attenzione al target giovanile.

Alcune modifiche sono già state attuate con la realizzazione di una nuova linea editoriale sportiva e di un portale sul web “all news”.

Per quanto riguarda il cinema, Rai è stata protagonista dell’ultima Mostra Internazionale Cinematografica di Venezia come coproduttore di Sacro Gra e Via Castellana Bandiera. Il documentario di Gianfranco Rosi sul grande raccordo anulare di Roma ha vinto il Leone d’Oro, mentre il film di Emma Dante ha fruttato a Elena Cotta la Coppa Volpi come miglior attrice.

In merito ai cambiamenti, Anna Maria Tarantola ha sottolineato come sia necessario il tempo adeguato perché la Rai deve seguire il passo del montanaro, non quello del velocista.